mercoledì 9 maggio 2018

Biscotti con farina di riso e blueberries


Adoro i biscotti con la farina di riso e adoro quella sensazione rustica al palato dell' amido.
Da tempo volevo farli a casa e vi garantisco che sono eccezionali.
Semplici, facili  e veloci da preparare, risultano molto leggeri, soffici e sono perfetti in qualsiasi momento della giornata.
Io ho aggiunto all'impasto dei mirtilli disidratati ma va bene dell'uvetta sultanina o qualsiasi altra frutta purché sia sempre disidratata, se invece volete una versione più golosa potete scegliere di arricchirli con delle gocce di cioccolato.
I miei sono andati a ruba e penso proprio che saranno i primi di una lunga serie .

Ingredienti per circa 22 biscotti
200 gr. di farina di riso
50 gr. di farina di mandorle
80 gr. di zucchero di canna
110 gr. di burro
70 gr. di tuorli
la buccia grattugiata di 1 limone 
100 gr. di mirtilli disidratati

Preparazione
In una planetaria lavorare il burro a temperatura ambiente con lo zucchero di canna fino a quando non si sarà formato un composto soffice.
Aggiungere i tuorli poco per volta e continuare a lavorare l'impasto fino a quando il tutto si sarà amalgamato.
Aggiungere le farine setacciate precedentemente e la buccia del limone.
Per ultimo unire i mirtilli.
Formare un panetto rettangolare, ricoprirlo con della pellicola trasparente e riporre il tutto in frigorifero.
Io ho preparato l'impasto la sera prima ma se avete fretta bastano anche 2 ore di riposo
Trascorso il tempo necessario riprendere la pasta e su di un piano leggermente infarinato lavorarla  con le mani fino a quando raggiunge una consistenza plastica.
A questo punto con un mattarello stendere la frolla allo spessore di circa mezzo centimetro e tagliare i biscotti con le formine che preferite.
Riporli su di una teglia rivestita con della carta forno e infornare alla temperatura di 180° per circa 10 minuti o fino a quando i biscotti saranno leggermente dorati.
Una volta cotti riporli su di una gratella a raffreddare.

domenica 22 aprile 2018

Insalatina di lenticchie con pomodorini, feta e rucola


Siamo abituati a vedere le lenticchie come piatto prettamente invernale accompagnato dal cotechino o lo zampone, servite come zuppe e minestre ma la lenticchia non è altro che un legume da mangiare tutto l'anno la differenza è solo nel modo in cui viene cucinato.
Non so da voi ma qui la primavera è esplosa con temperature un po' sopra la media ed ecco che si fa sentire la voglia di piatti un po' più freschi e leggeri.
Sto cercando di limitare al minimo il consumo di carne e sto riscoprendo il piacere di mangiare sempre più cereali e legumi, da qui l'idea di provare questo piatto velocissimo da preparare ma non per questo privo di gusto e sapore.
Vi consiglio di usare le lenticchie piccole perché sono molto più saporite e hanno un alta concentrazione di ferro rispetto a quelle più grosse.

Ingredienti per 4 persone 
100 gr. lenticchie secche
12 pomodorini 
100 gr. circa di feta
qualche ciuffo di rucola
olio
sale
pepe

Preparazione
La sera prima mettere a bagno le lenticchie, ( se usate quelle piccole non c'è bisogno ).
Portare a bollore una pentola con dell'acqua leggermente salata e cuocere le lenticchie per circa 30 / 40 minuti.
Trascorso il tempo necessario passarle sotto il getto dell'acqua fredda.
Metterle in una terrina e dopo averle ben scolate aggiungere il resto degli ingredienti, la feta sbriciolata , qualche foglia di rucola e i pomodorini tagliati a metà.
Aggiustare di sale, condire con olio evo e se vi piace del pepe macinato fresco.



martedì 17 aprile 2018

Spaghetti con crema di fave e pecorino


Con l'arrivo della primavera arrivano anche le mie amate fave, quelle che non finirei mai di mangiare  crude con il pecorino.
Non vi nego che sgranare le fave per preparare questa ricetta non è stato facile, difficile scegliere se metterle in pentola o mangiarle, un po' come quando sgrano i piselli freschi ; non so resistere !!
Superata questa fase la ricetta è molto semplice, dopo aver cotto le fave  e aver tolto la loro buccia si mette tutto in un mixer e il gioco è fatto.
E' un piatto semplice ma molto sostanzioso e nutriente, dal sapore dolce e delicato caratterizzato poi dall' aggiunta del pecorino e del pepe fresco.

Ingredienti per 4 persone
400 gr. di spaghetti
600 gr. di fave (250 circa al netto )
3 cucchiai di panna fresca
20 gr. di pecorino grattugiato
olio evo q.b
sale 
pepe

Preparazione
Dopo aver sgranato le fave, cuocerle in acqua bollente leggermente salata e portare a cottura.
Quando saranno cotte, scolarle e metterle sotto il getto dell'acqua fredda.
Togliere la buccia e tenerle da parte.
Portare a bollore l'acqua che vi servirà per la pasta e nel frattempo preparare la crema di fave.
In un mixer frullare le fave con la panna e il pecorino, aggiungere dell'olio evo fino a raggiungere la consistenza di una crema , assaggiare e aggiustare di sale.
Mentre la pasta cuoce tenere da parte un po' dell'acqua di cottura che vi servirà eventualmente alla fine per rendere il piatto più cremoso.
Scolare la pasta e condire il tutto con la crema di fave spadellando per qualche secondo in una padella 
bassa e larga.
Se la pasta tenderà ad asciugarsi versare un  pochino dell' acqua di cottura ma senza esagerare.
Servire nei piatti e per ultimo spolverizzare con del pecorino e del pepe macinato fresco.
Facoltativo anche un giro di olio a crudo.

sabato 14 aprile 2018

Mele al forno ripiene


Le mele cotte al forno sono un alternativa molto deliziosa per gustare questo frutto e servirlo come dessert, potete sbizzarrirvi a farcirle come volete, veloci e molto facili da fare, perfette per chi non ha molta voglia da dedicare ai fornelli o vuole servire un dolce a fine pasto leggero e facilmente digeribile.
Quando sento parlare di mele cotte mi viene subito in mente la mia bisnonna che le preparava spesso e ovviamente in maniera molto  semplice e senza tanti fronzoli ;  oserei dire in versione light !  la mia invece è un alternativa decisamente più ricca e saporita, le ho profumate con della cannella e del brandy arricchite con frutta secca e amaretti per un risultato decisamente più goloso.
Per la cottura in forno le mele dovranno essere molto mature e non tanto grosse ( io ho usato delle meline ) come qualità le  Golden sono ideali.


Ingredienti per 6 mele
6 mele golden non tanto grosse
50 gr. di uvetta
30 gr. di amaretti
2 cucchiai di zucchero di canna
cannella in polvere
1 limone
brandy
granella di nocciole

Preparazione
Per prima cosa tagliare le calotte e tenerle da parte, con uno scavino  eliminare il torsolo delle mele e scavarle al loro interno togliendo la polpa. 
In una ciotola mettere la polpa tagliata a piccoli cubetti e irrrorarla con il succo del limone, aggiungere lo zucchero , l'uvetta e gli amaretti sbriciolati.
Amalgamare bene il tutto e bagnare con 2 cucchiai di brandy, in ultimo spolverizzare con della cannella a vostro piacimento .
Riempire in maniera generosa le mele con il composto e riporle in una pirofila bagnata leggermente con il brandy.
Spolverizzare la superficie delle mele con della granella di nocciole e coprirle con le loro rispettive calotte .
In ultimo prima di infornare spolverizzare con dello zucchero di canna tutte le mele e cuocere a 180° per circa 40/45 minuti o fino a quando risulteranno morbide e dorate.